Page 1 of 2

RICHIESTA DI PATROCINIO GRATUITO
ai sensi dell’art. 15 del “REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, VANTAGGI ECONOMICI E PATROCINI PER EVENTI E MANIFESTAZIONI AVENTI CARATTERE CULTURALE, PROMOZIONALE, DIVULGATIVO E SPORTIVO, INTERVENTI E OPERE DI FRUIZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PARCO, ATTIVITA’ DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SOSTEGNO AL TURISMO SCOLASTICO E SOCIALE”
(Art. 12 Legge 7 agosto 1990, n. 241) (Approvato con deliberazione del Consiglio Direttivo n. 4 del 09.03.2017)

Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input

CONSAPEVOLE CHE

  1. la concessione del Patrocinio da parte dell’Ente Parco non comporta, di per sé, l’attribuzione di benefici finanziari o agevolazioni;
  2. le iniziative oggetto di Patrocinio dovranno essere pubblicizzate con l’indicazione “con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Pollino”;
  3. la concessione del Patrocinio, autorizza contestualmente l’uso del logo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ed esclusivamente per le finalità indicate nella richiesta di concessione di Patrocinio;
  4. l’utilizzo improprio o non corretto del logo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino comporta la revoca del patrocinio e di ogni eventuale agevolazione;
  5. la concessione del patrocinio non coinvolge l’Ente Parco in alcuna forma di responsabilità connessa con l’evento patrocinato, né nei riguardi degli organizzatori, né nei riguardi del pubblico, né nei confronti di terzi.

 CONSAPEVOLE ALTRESI’

DELLE RESPONSABILITA’ PENALI, CIVILI ED AMMINISTRATIVE CUI PUO’ ANDARE INCONTRO NEL CASO DI FALSITA’ IN ATTI E DI AFFERMAZIONI MENDACI DI CUI ALL’ART. 76 DEL D.P.R. 445/2000

 D I C H I A R A     C H E

- l’iniziativa per la quale si richiede il patrocinio gratuito dell’Ente Parco è
It must choose Si
Invalid Input

Invalid Input
Invalid Input
Minimo 300 caratteri
Min 300 character
Invalid Input

L'assenza di scopo di lucro si basa su tre requisiti fondamentali riassumibili in:
1) divieto di distribuire nel corso della vita dell'ente, anche per via indiretta, gli utili, gli avanzi o le risorse disponibili dell'ente (si vedano anche i cinque punti elencati nell'articolo a fianco);
2) obbligo di reimpiegare gli utili nella realizzazione dei fini istituzionali;
3) obbligo di devolvere il patrimonio dell'ente, in caso di sua estinzione, a favore di un altro ente non profit o a fini di pubblica utilità.