Il progetto: Paesaggio e comunità locali: il valore della biodiversità, e la sua articolazione in tre fasi, quella
della conoscenza, della partecipazione e della comunicazione, si inserisce negli obiettivi specifici della
Convenzione Europea del Paesaggio e ne sviluppa quelli basilari che costituiscono i punti di partenza per
l’applicazione della Convenzione.
La conoscenza del paesaggio, quindi la sua descrizione, attraverso la lettura del territorio finalizzata
all’individuazione delle componenti paesaggistiche, individuate dalla sintesi degli elementi di lettura relativi
agli aspetti morfologici, ecologici, storico culturali e d’uso del territorio. La sua valutazione soprattutto sotto
l’aspetto ecologico e della biodiversità, considerando la particolare natura del territorio di studio, compresa
tra due aree naturali protette, quella del Pollino e del Appennino Lucano e la presenza di numerosi Siti
d’Interesse Comunitari. La sensibilizzazione, la formazione e l’educazione, al fine di appropriarsi da parte
delle comunità locali del paesaggio e del valore che rappresenta in termine di potenzialità economica e di
qualità della vita. La comunicazione attraverso il racconto con gli strumenti della fotografia, della
narrazione letteraria e del viaggio.
Gli obiettivi del progetto sono quelli di rafforzare la conoscenza del paesaggio come elemento culturale ed
identitario nelle comunità, chiamate a svolgere un ruolo attivo nella sua gestione e nella sua pianificazione.
Di offrire alle Amministrazioni un quadro conoscitivo da utilizzare ai fini della formazione degli
strumenti di tutela, con un chiaro riferimento ai concetti della biodiversità e della qualità della vita delle
comunità amministrate.
Inoltre sollecitare l’attivazione di politiche ai vari livelli decisionali di riqualificazione ambientale,
naturalistica e tutela del paesaggio.

Scarica qui il libro "Letture e racconti del paesaggio" di Rosanna Anele, Bruno Niola e Giovanni Salerno

Guarda le story map realizzate